Giovedì, 29 Luglio 2021
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il villaggio di Natale di San Siro è un "cantiere con fango e cumuli di terra": la stroncatura di Selvaggia Lucarelli

Gli organizzatori avevano promesso "un villaggio irripetibile in Italia, un luogo incantato in cui le fiabe prenderanno vita"

"Sembra un cantiere ancora aperto, con fango e cumuli di terra ovunque". Non ha usato mezzi termini Selvaggia Lucarelli per stroncare il "Sogno del Natale", il villaggio di Babbo Natale realizzato all'interno dell'ippodromo di San Siro. La giornalista nella giornata di domenica 8 dicembre ha varcato la soglia della kermesse e ha raccolto numerose testimonianze negative da parte dei clienti. Praticamente le stesse che avevamo raccolto nella giornata di sabato 7 dicembre.

E non sono pochi i visitatori che arrivando all'ippodromo pensavano di trovarsi di fronte all'alternativa italiana a Rovaniemi (la capitale della Lapponia, nonché "città ufficiale" di Babbo Natale). D'altro canto gli organizzatori, in una nota inviata a inizio ottobre, avevano promesso di realizzare "un villaggio irripetibile in Italia, un luogo incantato in cui le fiabe prenderanno vita. Varcando i cancelli di questo universo incantato, entrerete in una realtà parallela, dove attori e ballerini professionisti metteranno in scena un vero e proprio spettacolo live e vi racconteranno aneddoti misteriosi sulle mille e una creatura che popolano questo luogo fatato".

La replica dell'organizzazione

Attraverso una prima nota l'ufficio stampa della kermesse, interpellato da MilanoToday, aveva ammesso che nel villaggio "ci sono correttivi da apportare, e lo stiamo già facendo".

Nella stessa nota era stato messo nero su bianco che "Le piogge straordinarie del mese di novembre, e l’enorme quantità di fango che ha invaso l’area dell’Ippodromo di San Siro adibita alla manifestazione, hanno costretto l’organizzazione a semplificare l’allestimento dell’area esterna al Quartier Generale di Babbo Natale, per renderla sicura e accessibile in tempo per l’apertura".

Si parla di

Video popolari

Il villaggio di Natale di San Siro è un "cantiere con fango e cumuli di terra": la stroncatura di Selvaggia Lucarelli

MilanoToday è in caricamento