menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Luciana Andreani: la zona umida del Parco delle Cave (Fb)

Foto Luciana Andreani: la zona umida del Parco delle Cave (Fb)

Parco delle Cave, il lago della zona umida è completamente rosso

La causa pare essere un'alga infestante. Non c'è comunque pericolo per gli animali

La foto-denuncia è del primo luglio: l'acqua della cava Ongari-Cerutti del Parco delle Cave, al centro della zona umida, è completamente rossa. Un colpo d'occhio davvero spaventoso per chi ha a cuore questo angolo di Milano. Una volta pubblicata la foto su Facebook, i cittadini da una parte si meravigliano e dall'altra cercano di capire che cosa sia successo e quale sia il rimedio.

La prima ipotesi rilanciata è quella di un'alga particolare, l'Euglena Sanguinea, un organismo unicellulare infestante la cui caratteristica è quella di raggrupparsi sulla superficie dei corsi acquatici e, addensandosi, colorare di rosso l'acqua per via di un pigmento di questo colore.

Probabile morìa di pesci

Che la colpa sia dell'alga in questione o di altri fattori, la preoccupazione principale sembra essere per i pesci (e altri animali come le raganelle) che vivono nell'acqua e che, con tutta probabilità, rischiano la morìa generale. La situazione nel corso delle settimane è andata peggiorando: sabato 20 luglio Mario Maggi, un assiduo frequentatore del parco, scrive su Facebook: «Lo spessore del materiale galleggiante è aumentato e non lascia ossigenare l'acqua. Lo strato superficiale assorbe meglio gli infrarossi, quindi l'acqua si surriscalda».

E c'è chi teme che l'alga possa "trasferirsi" anche ad altre due cave del parco, l'Aurora e la Cabassi, perché l'acqua di scarico della zona umida si dirige in quegli specchi d'acqua. Probabilmente occorrerà intervenire "manualmente" a rimuovere almeno in parte la massa di superficie della Ongari-Cerutti. 

Dalla Locale, che domenica mattina è andata a verificare la situazione dell'acqua, spiegano che Arpa era già a conoscenza del fenomeno e confermano che, con ogni probabilità, la "colpa" è proprio dell'alga. Gli stesi ghisa e gli esperti assicurano però che i pesci e le raganelle non corrono alcun rischio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Coronavirus

    Bollettino Milano e Lombardia: +2.546 contagi, 72 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento