Martedì, 18 Maggio 2021
Baggio Trenno / Via Novara

Bambina costretta a rovistare nel cassonetto degli abiti usati

I residenti la fanno uscire: "Siamo un quartiere solidale, vi possiamo aiutare"

La bimba che rovistava incastrata (foto Sei di Quarto Cagnino se... )

Una bambina rom è stata vista da diversi passanti infilarsi in un cassonetto per la raccolta degli abiti usati in zona Quarto Cagnino, l'altra mattina, non distante da via Novara. La scena è stata immortalata prima che fosse chiesto alla madre (lì presente con gli altri figli) di farla uscire.

Cercare di scavalcare la bocca dei cassonetti per prendere il materiale, infatti, è molto pericoloso: tanti, in tutt'Italia, sono i casi di persone rimaste gravemente ferite (anche nel Milanese) schiacciate dal meccanismo che permette di infilare cose, ma non di prelevarle.

"Siamo intervenuti e la bimba è stata fatta uscire - scrive Cristina Pedretti, una residente su Fb -. Abbiamo spiegato loro che nel quartiere ci sono dei punti di aiuto delle persone in difficoltà: Nives, poco distante dal cassonetto, chiesa di S. Elena e scuola Manara. Abbiamo pregato queste persone, visibilmente in difficoltà, di rivolgersi lì. Il nostro quartiere è solidale e umano, non accetta che persone rovistino pericolosamente nei cassonetti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina costretta a rovistare nel cassonetto degli abiti usati

MilanoToday è in caricamento