rotate-mobile
Baggio Baggio / Via Anselmo da Baggio

Zona 7, polemica su Armeni al corteo per Ramelli

Il Pd mostra un filmato in cui si riconosce il consigliere del Pdl al "presente" per Sergio Ramelli e chiede che il Pdl prenda provvedimenti. Capotosti in aula: "Tribunale del popolo"

La seduta di mercoledì del consiglio di zona 7 si è aperta con una fortissima polemica del Partito democratico contro Carlo Armeni (Pdl), 'reo' di avere partecipato al corteo serale per Sergio Ramelli domenica 29. Corteo che, come sempre, è 'segnato' dalle bandiere con le croci celtiche e dai saluti romani, il "presente" per il "camerata Sergio Ramelli".

Un video pubblicato su Youreporter ha "inchiodato" Armeni, inquadrandolo insieme alle centinaia di persone che hanno partecipato alla manifestazione. Il Pd ha così chiesto (e ottenuto) l'autorizzazione a riprodurre il breve filmato con schermo gigante. Ma prima che il filmato venisse fatto partire, è intervenuta dal pubblico Roberta Capotosti, consigliera provinciale del Pdl, che ha diffidato il consiglio dal trasmetterlo: "Siamo in una sede istituzionale - ha affermato - e c'è una questione di privacy da rispettare". A inizio seduta aveva preso la parola un rappresentante dell'Anpi di zona che, dopo avere ricordato che l'Anpi ha da sempre condannato l'omicidio di Ramelli, ha definito molto grave che un rappresentante istituzionale avesse partecipato a un corteo di stampo neofascista.

Il presidente Tellini ha comunque fatto procedere con la trasmissione del filmato. Al termine, ha preso la parola Enea Coscelli, capogruppo del Pd, per spiegare il gesto. "Le immagini che abbiamo visto si commentano da sole. Non entriamo nel merito - ha detto - della legittimità della manifestazione, che sarà giudicata in altre sedi. E' però inopportuno che un membro del consiglio di zona partecipi a manifestazioni con toni militareschi, esposizioni di croci celtiche e saluto romano".

"Sappia il consigliere Armeni - ha proseguito Coscelli - che se siede a questi banchi lo deve a chi ha fatto la lotta di Liberazione". Poi la richiesta alla capogruppo del Pdl (Norma Iannacone) e al coordinatore cittadino di Giovane Italia (Marco Bestetti, anch'egli consigliere in zona 7) se intendono prendere provvedimenti contro Armeni. Richiesta al momento passata sotto silenzio, perché il Pdl ha scelto di non intervenire sulla questione almeno pubblicamente. Roberta Capotosti, a margine della seduta, ha detto comunque a MilanoToday che le è sembrato "un tribunale del popolo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona 7, polemica su Armeni al corteo per Ramelli

MilanoToday è in caricamento