Forze Armate Baggio / Via Edgardo Moltoni

Muggiano, stop a baraccopoli selvagge e abusive: "Difendiamo l'agricoltura"

Un comprensorio agricolo, all'interno del Parco Sud, minato da costruzioni abusive. Dal CdZ 7 La necessità di impegnarsi concretamente per difendere le attività agricole, a tutela del suolo e del territorio

L'area verde di Muggiano

Voto bipartisan ieri in consiglio di zona 7 sulla valorizzazione dell'economia agricola a Muggiano, piccola frazione di Milano tra Baggio e Cusago.

Milano è il secondo comune agricolo d'Italia (dopo Roma) ma pochi lo sanno. Eppure nelle periferie del capoluogo lombardo sono disseminate decine di cascine che, oltre a produrre latte, frutta e verdura, contribuiscono a mantenere sano il territorio.

La sensibilità sulla tutela del settore agricolo è oggi più forte che in passato, quando le aziende agricole venivano considerate "di troppo" rispetto all'esigenza di espandere la città per aumentare l'offerta di abitazioni. Ma non è ancora del tutto definita. In particolare oggi le aziende che operano in agricoltura chiedono al comune di essere inserite nel contesto dei parchi pubblici, come già del resto avviene col Parco agricolo sud Milano, per usufruire di maggiori tutele.

E' in questo quadro che il cdz 7 si è espresso ieri sera favorevolmente su una delibera che, in dettaglio, chiede al comune di impegnarsi per valorizzare il "comprensorio agricolo di Muggiano", in due modi: con la realizzazione di una sorta di area protetta e abbattendo ciò che è stato realizzato abusivamente.

Stando alla denuncia del consiglio di zona, infatti, a Muggiano vi sono baraccopoli, abitazioni, ville e altre costruzioni abusive. In alcuni di questi casi, ciò si traduce in spazi verdi non produttivi e pertanto "sprecati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muggiano, stop a baraccopoli selvagge e abusive: "Difendiamo l'agricoltura"

MilanoToday è in caricamento