Forze Armate Baggio / Via delle Forze Armate

Rapina un ragazzo a testate, fugge e si ferma 150 metri dopo per andare in bagno: arrestato

In manette un uomo di 33 anni. È stato fermato in via delle Forze Armate

Al civico 232 ha aggredito un ragazzo. Al civico 249 si è fermato dopo una fuga evidentemente brevissima ed è finito in manette. 

Un uomo di trentatré anni - un cittadino marocchino con precedenti e regolare in Italia - è stato arrestato lunedì pomeriggio dai carabinieri del Radiomobile per rapina ed è stato denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale. 

Verso le 14, stando a quanto accertato dagli stessi militari, il 33enne - che era a bordo di una Volkswagen Golf - ha fermato un suo connazionale 22enne in via delle Forze Armate, all'altezza del civico 232, e gli ha chiesto di fare una telefonata. Al rifiuto del giovane, l'uomo è sceso dalla vettura, lo ha colpito con una testata al volto, gli ha strappato il cellulare dalle mani ed è risalito in macchina. 

La vittima - che è rimasta ferita ed è stata portata all'ospedale San Paolo in codice verde - ha dato subito l'allarme al 112. Ai carabinieri lo stesso 22enne è riuscito a fornire il numero di targa della Golf e una precisa descrizione del rapinatore. I militari, però, non hanno dovuto faticare più di tanto per trovare il fuggitivo: la sua auto, infatti, è stato scoperta parcheggiata fuori dal negozio di un parrucchiere al civico 249, a esattamente 150 metri dal luogo della rapina. 

Ai carabinieri è bastato entrare e chiedere ai presenti dove fosse il 35enne per scoprire che era in bagno. Lì, nonostante un tentativo di fuga e di resistenza, i militari lo hanno fermato e ammanettato. Proprio nella sua Golf è poi "saltato fuori" il cellulare - un Samsung S6 - che lui stesso aveva rubato poco prima al 22enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina un ragazzo a testate, fugge e si ferma 150 metri dopo per andare in bagno: arrestato

MilanoToday è in caricamento