Mercoledì, 4 Agosto 2021
Forze Armate

Zona 7, finiti i soldi a settembre. Quelli (pochi) rimasti alla Sagra di Baggio

Seduta rovente di due commissioni congiunte. Richieste di (piccoli) finanziamenti per ora sospese. Boati (Pd): "Se diamo 20mila euro alla sagra di Baggio restano zero euro fino a gennaio"

Doveva essere una delle tante riunioni "pro forma", quella di ieri in consiglio di zona 7. Con due commissioni (sport e politiche sociali) riunite insieme per deliberare una serie di (piccoli) contributi. Dall'associazione dei bersaglieri (che chiedeva denaro per la festa della caldarrosta) alla parrocchia di San Protaso (per il doposcuola).

Ma non è tutto filato liscio. Prima che gli enti e le associazioni esponessero i loro progetti, è stato fatto loro sapere che per ieri non si sarebbero decisi stanziamenti. Il direttore di settore, infatti, aveva comunicato all'ufficio di presidenza che di soldi non ce ne sono più.

MilanoToday ha sentito il consigliere del Pd Lorenzo Boati, presidente della commissione politiche sociali, per capire meglio che cosa è successo.

"Per il 2011 - ci ha spiegato Boati - il consiglio di zona 7 aveva a disposizione circa 180mila euro, ne sono rimasti 20mila".

Perché così pochi?

Perché evidentemente la passata consiliatura aveva ritenuto opportuno spendere tutti gli altri. Ad ogni modo prima di qualsiasi conclusione o giudizio affrettato aspettiamo di avere dati più certi e chiarimenti più dettagliati. Ma il problema un altro.

Ci spieghi.

Ogni anno c'è a ottobre la sagra di Baggio. E' una festa molto importante a Milano, ha una tradizione pluricentenaria ed è molto sentita. Il finanziamento della sagra per il consiglio di zona sarebbe di 20mila euro...

In apparenza tanti...

Partecipano anche alcuni sponsor, tra cui l'Amsa. In totale, tra consiglio di zona e sponsor, l'anno scorso ne sono stati spesi 82mila. Il problema è che se il consiglio stanzia 20mila euro, ne rimangono zero fino a gennaio perché, ovviamente, da qui a fine anno non possiamo poi erogare fondi anticipati rispetto a quanto avremo a disposizione nel 2012.

Come pensate di risolvere la cosa?

Stiamo contattando vari assessori per capire se alcuni settori, ad esempio il settore cultura, possono contribuire in modo da farci risparmiare qualcosa in più. E ci attiveremo con l'Amsa e con altri sponsor privati per chiedere loro un impegno maggiore. Ma le risposte le conosceremo la settimana prossima.

L'opposizione di centro-destra ha contestato le vostre cifre.

Sì. Alcuni consiglieri di opposizione hanno rilevato che la stessa persona dell'ufficio tecnico, a loro, aveva detto in passato che i soldi rimasti erano almeno il doppio. Per questo credo che ci sarà un'audizione in consiglio di zona così da fugare dubbi.

 

PANTALEO: "LA FESTA E' TROPPO IMPORTANTE"

Incuriositi dall'entità della spesa per la sagra di Baggio, abbiamo sentito anche il consigliere comunale del Pd Rosario Pantaleo, con un passato in consiglio di zona 7, membro del comitato sagra di Baggio.

Consigliere Pantaleo, perché 20mila euro per una sagra di quartiere?

Non sono tanti. La festa in realtà costa molto di più, perché dura tre giorni. Pensi soltanto a quanto costa installare un palco per la musica. Se non intervenissero anche gli sponsor, la sagra non sarebbe possibile.

Qual è il richiamo della sagra?

L'anno scorso purtroppo ha piovuto. Ma alla penultima edizione parteciparono circa 70mila persone.

Pensate sia fattibile sfoltire il programma per risparmiare qualcosa?

Certo, lo stiamo già facendo. Il fatto è che se si sfoltisce troppo, tanto varrebbe non farla. Ma non vogliamo fare questa brutta figura come primo anno di nuova giunta. Credo comunque che il problema di mancanza di fondi, ora emerso in zona 7, sia in realtà abbastanza generalizzato, molte feste di quartiere a mio avviso rischieranno di non farsi o di farsi con mezzi limitati.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zona 7, finiti i soldi a settembre. Quelli (pochi) rimasti alla Sagra di Baggio

MilanoToday è in caricamento