rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Forze Armate San Siro / Via Albino

Si apposta sotto casa della ex e la chiama decine di volte per tutta la notte

L'uomo è stato arrestato nelle prime ore della mattina, quando la sua ex compagna si è decisa a chiamare la polizia

La loro relazione è finita da qualche mese e lui, 40enne italiano ossessionato dalla gelosia, è rimasto convinto che lei avesse un altro fidanzato. Così, non dandosi pace, durante la serata di domenica 20 marzo si è presentato sotto il palazzo di via Albino (zona Primaticcio) in cui la donna, una 38enne italiana, vive con la figlia della coppia, di 9 anni. 

Prima aveva chiesto un incontro, ottenendo un rifiuto: giunto sotto casa, ha iniziato a tempestarla di telefonate e anche a suonare istintentemente il citofono. Pretendeva che la donna alzasse la tapparella dell'appartamento per fargli vedere che in casa non c'era nessuno. Ad un certo punto l'ex compagna ha acconsentito a questa richiesta: ma, nonostante l'evidenza che in casa non c'era davvero un altro uomo, il 40enne è rimasto in via Albino per tutta la notte, proseguendo con le telefonate.

Nelle prime ore della mattina la 38enne si è decisa a chiamare la polizia, che è arrivata sul posto e ha arrestato l'uomo con l'accusa di atti persecutori. Il 40enne ha precedenti specifici, sempre nei confronti della sua ex.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si apposta sotto casa della ex e la chiama decine di volte per tutta la notte

MilanoToday è in caricamento