rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Baggio Baggio / Via Cancano, 5

Centri sociali, un'occupazione a Baggio: nasce Soy Mendel

Lo spazio abbandonato in via Cancano (all'ingresso del parco delle Cave) occupato nella notte di sabato

Occupazione a Baggio, in via Cancano 5, presso il Parco delle Cave. Lo spazio è stato ribattezzato "S.O.Y. Mendel". Il nome riporta a quello di un partigiano milanese in onore del quale era stato fondato il "Battaglione Mendel", operativo a Baggio, all'interno della terza Brigata Garibaldi. "Un atto simbolico: ci rispecchiamo nel rispetto e nella tradizione della lotta di liberazione", scrivono gli occupanti in un volantino.

"Usiamo 'soy', cioè 'sono', al posto di 'siamo', perché vogliamo ribaltare il concetto di 'io' - continuano - l'individualismo non ci appartiene. Solo nella collettività, nel gruppo e nei tanti si può costruire una reale alternativa a tutto quello che ci opprime. Sono Mendel è come dire Sono un battaglione, Sono un tanti".

Una critica, poi ai bandi proposti dalla giunta di centrosinistra per gli spazi pubblici: "Hanno dimostrato - continua il volantino - di non essere la soluzione. Le periferie sono luoghi abbandonati, perché non sono interessanti, né per visibilità né per interessi economici, quindi politici. Rispondiamo così con l’occupazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centri sociali, un'occupazione a Baggio: nasce Soy Mendel

MilanoToday è in caricamento