Venerdì, 25 Giugno 2021
Baggio San Siro / Via Novara

Picchia l'amico in casa, poi lo porta in ospedale e fa finta che siano stati sconosciuti

I poliziotti non hanno "bevuto" la versione e - dopo gli accertamenti - lo hanno denunciato

L'ospedale San Carlo

Prima ha picchiato selvaggiamente un amico, al termine di un banale litigio, poi lo ha portato in ospedale raccontando però una storia diversa, ovvero che entrambi avevano subìto un'aggressione in un parco. I poliziotti hanno scoperto la verità e denunciato qundi l'aggressore.

Tutto è iniziato all'ospedale San Carlo, verso le quattro di notte tra il 12 e il 13 gennaio: al pronto soccorso del nosocomio del quartiere di San Siro arrivano due 25enni, un filippino ed un ecuadoriano. Il secondo presenta molte contusioni anche se non è in pericolo di vita. I sanitari lo prendono in carico e raccolgono il racconto dell'accompagnatore: un'aggressione in via Borsa (San Leonardo) da parte di un gruppo di sconosciuti. I medici, come da prassi, avvertono la polizia.

Gli agenti ci mettono poco a ricostruire la vera dinamica: i due ragazzi avevano trascorso la serata in casa del filippino, dove si trovava anche la madre di questi. Durante la cena, dopo avere bevuto un po' troppo, i due giovani avevano iniziato a discutere prima a parole poi passando "ai fatti". Il giovane aggressore è stato denunciato per lesioni, mentre sua madre per falsa testimonianza, perché davanti agli agenti di polizia ha ribadito la prima versione di suo figlio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia l'amico in casa, poi lo porta in ospedale e fa finta che siano stati sconosciuti

MilanoToday è in caricamento