Baggio Trenno / Via Cascina Bellaria

Parco di Trenno: dopo anni, è sempre "terra di rave"

Nonostante gli impegni del 2011 (cartelli multilingua e coinvolgimento dei consolati), a Trenno tutto è come prima. La denuncia di una lettrice

Rave al parco (foto Eva V.)

I "rave" al parco di Trenno sono tornati, o forse non se ne sono mai andati. Era l'inizio di settembre 2011: gli abitanti di Trenno "costrinsero" i due consigli di zona 7 e 8, competenti per territorio, ad occuparsene. I due "parlamentini" deliberarono la richiesta di una maggior presenza - anche in orari serali - delle forze dell'ordine, un maggior impegno di Amsa, cartelli multilingue per spiegare regole e divieti e anche il coinvolgimento delle comunità sudamericane, a partire dai consolati.

Dopo tre estati, è cambiato qualcosa? A leggere la segnalazione di una lettrice di MilanoToday, Eva V., che ha un'attività all'interno del parco, sembrerebbe di no. La sua denuncia è circostanziata e riproduce esattamente ciò che accadeva tre anni fa: centinaia di persone che affollano il parco durante i giorni festivi trasformandolo in un luogo per feste all'aperto, con bombole a gas per e fuochi per le grigliate, compravendita abusiva di cibi e bevande, amplificatori e luci per il "reparto discoteca": e il peggio "nel tardo pomeriggio - scrive la lettrice - quando i festaioli, ormai completamente ubriachi, cominciano a fare i loro bisogni davanti a tutti senza il minimo ritegno".

"Ho visto uomini barcollanti - continua - farsi accompagnare alle automobili dai loro bambini e assistito in diretta a numerosi incidenti stradali causati dallo stato di ebbrezza dei suddetti conducenti".

Tutto questo in un parco frequentatissimo oggi e - forse - ancor più nel 2015, data la vicinanza con il sito di Expo 2015. Vien da chiedersi che fine abbiano fatto i cartelli multilingue e, sempre che vi sia stato, il coinvolgimento dei consolati sudamericani. "Spero che qualcuno ci aiuti a porre fine a questo scempio", conclude la lettrice.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco di Trenno: dopo anni, è sempre "terra di rave"

MilanoToday è in caricamento