San Siro San Siro / Via Fratelli Zoia, 89

Un teatro di periferia tra i premiati dell'Ambrogino d'Oro: lo Spazio Teatro 89

Il riconoscimento alla sala polifunzionale attiva dal 2006 a Quarto Cagnino

Lo Spazio Teatro 89

Una sala teatrale di periferia, nel quartiere di Quarto Cagnino, ha conquistato l'Ambrogino d'Oro per il 2019: è lo Spazio Teatro 89, che prende il nome dal civico di via Fratelli Zoia in cui è stato realizzato, nel 2006, l'auditorium polifunzionale. Il riconoscimento (attestato di civica benemerenza) verrà consegnato il 7 dicembre al Teatro Dal Verme nella consueta cerimonia degli Ambrogini da parte del sindaco di Milano Beppe Sala.

A ritirarlo sarà Federico Ugliano, direttore del teatro. «Per noi è il riconoscimento di un lavoro costante e quotidiano che svolgiamo con passione e tenacia sul territorio - spiega -. Un impegno in cui crediamo fortemente, finalizzato alla valorizzazione delle tante realtà con cui collaboriamo, per permettere a tutti i cittadini della nostra zona, nella periferia ovest della città, di poter usufruire di un luogo di cultura, socialità e intrattenimento».

«Dedichiamo questo premio - continua Ugliano - a Claudio Acerbi, primo direttore dello Spazio Teatro 89, senza il quale, probabilmente, la nostra struttura non avrebbe mai visto la luce». Spazio Teatro 89 è un progetto della Cooperativa Edificatrice Ferruccio Degradi che da oltre un secolo opera per la costruzione di una società proiettata al progresso e allo sviluppo.

Nel corso degli anni, Spazio Teatro 89 ha ospitato rassegne musicali, spettacoli teatrali, mostre ed eventi culturali di ogni tipo. Lo stesso 7 dicembre sarà uno dei luoghi di Milano in cui verrà proiettata gratuitamente la "Tosca" in occasione della Prima della stagione del Teatro alla Scala. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un teatro di periferia tra i premiati dell'Ambrogino d'Oro: lo Spazio Teatro 89

MilanoToday è in caricamento