San Siro San Siro / Piazzale dello Sport

Ippodromo, il Cavallo di Leonardo "accoglie" 13 suoi "simili" per il Salone Satellite

L'esposizione fino al termine della Design Week, poi i 13 cavalli d'artista saranno ricollocati in altre zone della città

Il Cavallo di Leonardo da Vinci, realizzato da Nina Akamu a partire dal disegno del genio, ha "accolto" all'Ippodromo del Galoppo i suoi "simili", opera di 13 artisti e designer che hanno reinterpretato l'originale in segno di omaggio. La festa di inaugurazione dell'esposizione dei 13 cavalli (più piccoli) si è svolta la sera del 10 aprile. Presenti tra gli altri il sindaco di Milano Beppe Sala e l'assessore alla cultura Filippo Del Corno.

I cavalli d'artista resteranno accanto a quello di Leonardo per tutta la durata della Design Week, dopodiché verrano ricollocati in diversi punti della città di Milano fino al mese di ottobre. Durante la serata del 10 aprile si sono avvicendati deejay di fama internazionale. Tempo anche per uno show di video-mapping sul Cavallo di Leonardo per ripercorrerne la storia e il progetto. 

«Leonardo Horse Project da maggio abiterà tutta la città nel segno dello spirito di Leonardo da Vinci: appresenta un'opportunità per conoscere meglio quello straordinario gioiello architettonico e paesaggistico che è l'Ippodromo di San Siro», ha dichiarato Filippo Del Corno. Ed è sempre in auge la proposta di "naming" della stazione della metropolitana lilla M5 "San Siro Ippodromo": l'idea è di aggiungere la dicitura "Cavallo di Leonardo", come del resto è già avvenuto per altre fermate del metrò milanese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ippodromo, il Cavallo di Leonardo "accoglie" 13 suoi "simili" per il Salone Satellite

MilanoToday è in caricamento