San Siro

San Carlo, viene dimessa ma partorisce un bimbo morto

Un egiziano 44enne ha denunciato l’ospedale per omicidio colposo, dopo che la moglie ha partorito nella struttura un bambino morto in seguito ad un parto cesareo

Un egiziano 44enne ha denunciato l’ospedale per omicidio colposo, dopo che la moglie ha partorito nella struttura un bambino morto in seguito ad un parto cesareo.

Secondo le prime ricostruzioni la donna si sarebbe presentata l’8 gennaio all’ospedale lamentando dolori addominali e perdite che i medici hanno subito collegato alla gravidanza. Due giorni dopo, l’egiziana ha subito la rottura delle acque e si è recata in ospedale per partorire. Alla fine la donna è stata sottoposta a cesareo, ma il bimbo è nato morto.

“Attualmente la donna si trova ancora ricoverata presso la nostra struttura e lo sarà fino a domani, ed è già seguita con un supporto psicologico” fanno sapere dall’ospedale.
 
“Non si è trattato di un caso di malasanità  ma di un caso sanitario con evoluzione negativa. Purtroppo non tutto può andare nel migliore dei modi. La placenta era assolutamente normale  ma da un suo punto partiva una specie di 'filo' di membrana amniotica, che ha 'strozzato' il cordone. Sicuramente é stata questa la causa del decesso. E' un'evenienza tragicamente rara, ma purtroppo può succedere. E' comunque un'evenienza che sicuramente non è legata a un errore medico” ha detto Mauro Buscaglia, prima di ostetricia e ginecologia al San Carlo.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Carlo, viene dimessa ma partorisce un bimbo morto

MilanoToday è in caricamento