San Siro Trenno / Via Novara

Milano verso la chiusura dei campi rom di Via Novara e Bonfadini

Vertice importante a Milano tra Prefetto, Ministro Maroni e Sindaco. Decisa la chiusura dei campi rom di via Novara e via Bonfadini e il ridimensionamento di Triboniano. Per Milano in arrivo poi nuovi vigili del fuoco e poliziotti

Si è tenuto ieri un importante vertice in Prefettura tra il Prefetto, il Ministro Maroni, il sindaco di Milano Letizia Moratti e i primi cittadini di altri comuni interessati dalla questione Rom.

In accordo con il ministro, partirà a breve a Milano quello che è stato definito “l’alleggerimento dei campi rom”. Secondo il primo cittadino il numero dei rom presenti in città è sceso nell’ultimo periodo a circa 3500 unità, dalle precedenti 5mila. L’idea è quella quindi di bonificare le aree dismesse già liberate dai campi e, come già accennato in passato, aiutare i rom a trovare un lavoro e un alloggio per inserirsi nel tessuto sociale. Quest’ultimo obiettivo si raggiungerà grazie anche all’associazionismo cattolico, una presenza capillare sul territorio.

Il prefetto, a margine dell’incontro, ha poi annunciato lo chiusura dei campi rom di via Novara e via Bonfadini e la creazione di uno spazio di transito e sosta in quello che attualmente è il campo di via Idro. Per quanto riguarda la spazio di via Triboniano, verrà notevolmente ridimensionato, anche a causa di alcune esigenze riguardanti Expo 2015.

Per quanto riguarda Milano ancora due promesse importanti da Maroni: l’assunzione di altri 177 vigili del fuoco e il potenziamento delle forze dell’ordine con l’assunzione di nuovi poliziotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano verso la chiusura dei campi rom di Via Novara e Bonfadini

MilanoToday è in caricamento