Barona Barona / Viale Famagosta

Milano, sequestrate 108 bici in officina abusiva

Il proprietario dell'area, già denunciato, aveva aperto un'officina senza autorizzazioni

Foto repertorio

Un cittadino italiano di sessantasette anni è stato denunciato dalla polizia locale di Milano con le accuse di ricettazione di biciclette e deposito incontrollato di rifiuti. 

L’uomo, stando a quanto riferito in una nota dal comune, aveva creato una vera e propria officina abusiva per biciclette in un area - in zona Famagosta - che lo stesso palazzo Marino gli aveva affittato come deposito automezzi. Nel locale, il sessantasettenne riparava le bici e vendeva quelle usate, tra le quali alcune rubate.

Il controllo degli agenti della Locale ha permesso di scoprire all'interno del deposito 108 biciclette “sospette”, che sono state immediatamente sequestrate. Inoltre, negli stessi spazi sono stati trovati numerosi rifiuti ferrosi accatastati gli uni sugli altri e a diretto contatto con il terreno, che è stato posto setto sequestro proprio come il capannone, dichiarato inagibile dai vigili del fuoco. 

L’uomo, oltre alla denuncia, è stato anche multato di 5.164 euro per non aver comunicato al comune l'inizio dell'attività commerciale.

QUI TUTTE LE BICI RUBATE RITROVATE DALLA POLIZIA LOCALE

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, sequestrate 108 bici in officina abusiva

MilanoToday è in caricamento