Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Lorenteggio Giambellino Lorenteggio / Via Angelo Inganni

Minacce di morte alla ex e al fidanzato: uomo arrestato mentre va da loro con un coltello

In manette un 31enne. A casa sua i carabinieri hanno trovato decine di coltelli e droga

Ha mandato i suoi folli messaggi, ha preso una delle sue tante armi ed è uscito di casa. Ma ha fatto in tempo a percorrere soltanto poche decine di metri prima che i militari lo fermassero. 

Un uomo di trentuno anni, un cittadino italiano pregiudicato, è stato arrestato nella notte tra martedì e mercoledì con l'accusa di atti persecutori ed è poi stato denunciato per minacce aggravate e porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

L'allarme è scattato alle 4, quando l'uomo - visibilmente ubriaco - ha litigato con sua madre, una donna di settantadue anni con cui condivide un appartamento in via Inganni. A quel punto, il 31enne ha detto alla mamma che sarebbe andato dalla sua ex fidanzata a Novate Milanese e ha iniziato a mandare alla vittima - una 27enne con cui era stato fidanzato quattro mesi - messaggi con minacce rivolte a lei e al suo nuovo fidanzato. 

In quel momento, praticamente in contemporanea, ai carabinieri sono arrivate richieste d'aiuto proprio dalla giovane e dalla madre dell'arrestato. Così, i militari sono intervenuti in via Inganni e poco lontano dalla casa hanno trovato l'uomo a bordo della sua auto, nella quale aveva nascosto un coltello. Nell'appartamento gli uomini dell'Arma hanno poi scoperto anche due barattoli pieni di marijuana e decine di coltelli e pugnali. 

La 27enne, ascoltata dagli investigatori, ha raccontato che le minacce andavano avanti da settembre - mese in cui la relazione con l'uomo era finita - e che lei non lo aveva mai denunciato, nonostante più volte avesse comunque chiesto aiuto ai carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte alla ex e al fidanzato: uomo arrestato mentre va da loro con un coltello

MilanoToday è in caricamento