menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

La polemica sulla riqualificazione del Giambellino: "Non basta un edificio"

Dopo l'annuncio dell'inizio dei lavori al civico 4 di via Manzano, questo è il commento della consigliera regionale del Pd Carmela Rozza

"Ristrutturare un edificio, oltretutto con la gestione affidata ad Aria, non significa riqualificare un quartiere". Questo il commento critico della consigliera regionale del Pd Carmela Rozza dopo che l'assessore regionale alla Casa Alessandro Mattinzoli aveva annunciato la rigenerazione di via Manzano 4.

“Consiglio più prudenza all’assessore Mattinzoli - ha proseguito Rozza -. Avviare i lavori di ristrutturazione di un numero civico non significa certo riqualificare un quartiere. Tanto meno se la gestione del progetto è affidata ad Aria, la società della Regione tristemente nota per la gestione del sistema di prenotazione dei vaccini. L’accordo di programma per il Lorenteggio con il Comune di Milano è stato firmato nel 2015. Ma, visti i ritardi biblici di Aria e dell’assessorato regionale a trazione leghista, il quartiere è ancora in stato di degrado e di abbandono. Consiglio all’assessore Mattinzoli prima di parlare di riqualificazione di andare a vedere i tanti anziani abbandonati a se stessi in cortili semivuoti in mano alla criminalità della zona come via Giambellino 150”.

Martedì Mattinzoli aveva comunicato la partenza dei lavori per la rigenerazione urbana e sociale del quartiere Lorenteggio a Milano. La decisione è frutto dell'Accordo di Programma fra Regione Lombardia (assessorato alla Casa e Housing sociale), Comune di Milano e Aler Milano. Le opere partiranno dalle aree di via Manzano 4 prevedendo la bonifica dei terreni e dell'amianto. Successivamente ci sarà la demolizione dei quattro edifici esistenti e la ricostruzione di due nuovi edifici. Saranno inoltre ripristinate -aveva sottoliteato la Regione -le ampie aree verdi della zona.

"L'avvio dei lavori - aveva dichiarato Alessandro Mattinzoli - non può che essere motivo di soddisfazione. Nonostante gli oggettivi ritardi, alcuni dei quali dovuti anche all'emergenza sanitaria da Covid, non si può che essere contenti". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Coronavirus

    Bollettino Milano e Lombardia: +2.546 contagi, 72 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento