menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto da Fb)

(foto da Fb)

Milano ricorda Guido Crepax con un murale di 400 metri

L'opera riprende Valentina, il suo personaggio più noto: è stata realizzata in via San Cristoforo su muri di Fs e di un condominio privato

Quattrocento metri di street art dedicati a Guido Crepax e a Valentina, il suo personaggio più noto. L'inaugurazione si è tenuta sabato in via san Cristoforo grazie alla disponibilità del condominio del civico 97 di via Savona e di Ferrovie dello Stato (proprietari dei muri). La realizzazione è stata a cura dell'associazione di artisti We Run the Streets, vincitori del bando pubblico indetto dal Municipio 6, ed è stata possibile grazie a vari sponsor tra cui il Mudec, la cui sede è poco distante. 

L'opera è intitolata "Un muro che unisce": «Un presidio di cultura importante - si legge in una nota del Municipio - fortemente voluta per omaggiare una figura centrale della cultura milanese e per restituire alla Città un luogo abbandonato fino a poco tempo fa. Con un’opera che parla di identità e di apertura, di storia e di futuro, di arte e di innovazione, in una parola: di Milano».

E non è tutto: sempre dal Municipio 6 è arrivata, recentemente, la proposta di cambiare l'ititolazione al Ponte delle Milizie per intitolarlo proprio a Crepax. L'idea del murale è stata avanzata nel 2018 dai figli di Guido Crepax e da Nicoletta Cicalò, vice presidente dell'associazione Around Richard. All'inaugurazione eraono presenti tra gli altri l'assessore alla cultura Filippo Del Corno e il presidente del Municipio 6 Santo Minniti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento