Mercoledì, 28 Luglio 2021
Milano Centro Duomo / Piazza San Babila

Aggressione in metro a San Babila: uomo accerchiato e picchiato da tre persone

La vittima, che ha riportato una ferita al labbro, ha rifiutato il ricovero. Indaga la polizia

L'agente di stazione si è accorto di quello che stava accadendo attraverso i monitor. Così, dopo aver dato l'allarme, è intervenuto e ha messo in fuga il "branco", evitando alla vittima guai peggiori. 

Serata di paura, quella di domenica, nel mezzanino della metropolitana San Babila, dove un uomo di trentadue anni - un filippino incensurato e regolare - è stato aggredito e picchiato da tre uomini, poi riusciti a fuggire. Poco dopo le 22, per cause ancora da chiarire, i tre hanno avvicinato la vittima e l'hanno accerchiata. In un attimo il trentaduenne è stato scaraventato a terra ed è stato colpito con calci e pugni al corpo e al volto. Alla vista dell'agente di stazione, però, i malviventi sono scappati e sono riusciti a far perdere le proprie tracce. 

Il trentaduenne, con un labbro sanguinante e qualche contusione, è stato medicato sul posto da un'ambulanza del 118 e ha poi rifiutato il ricovero. Lui stesso ha raccontato agli agenti intervenuti di non conoscere gli aggressori, che però è riuscito a descrivere ai poliziotti. Non è escluso, stando agli accertamenti, che i tre volessero rapinarlo e che siano fuggiti dopo l'arrivo dell'addetto di Atm. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione in metro a San Babila: uomo accerchiato e picchiato da tre persone

MilanoToday è in caricamento