menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il negozio di Calber

Il negozio di Calber

Calber: chiude la cartoleria dei carillon di corso Garibaldi

Dopo un trentennio di attività. Il gestore: "La strada poteva diventare la via dell'artigianato"

Calber, San Simpliciano: un angolo di artigianato a Milano che presto, prestissimo chiuderà i battenti. Una cartoleria, tipografia, litografia specializzata soprattutto, ma non solo, nei carillon: di tutti i tipi e di tutti i prezzi. I fondatori Rodolfo Caldareni e Enrico Bergamaschi iniziarono l'attività nel 1985, ora Bergamaschi, rimasto a gestire il negozio, lo chiuderà dopo Natale.

Ha influito parecchio quella che lui, al "Corriere", definisce la "doppia penalizzazione": la zona a traffico limitato di corso Garibaldi, a partire dagli anni Novanta, e l'Area C dell'era Pisapia. Ma non è un disfattista, ritiene che soprattutto l'aver reso il corso pedonale avrebbe potuto aprire a varie possibilità di valorizzazione.

Voleva farne una strada dell'artigianato sul modello di Parigi, Bergamaschi. Non fu possibile. Gli affari sono poi diminuiti anche per la crisi economica, sebbene gli affezionati continuino a cercare gli oggetti di Calber.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento