rotate-mobile
Milano Centro Porta Romana / Corso di Porta Romana

Graffiti, il Comune di Milano cita in giudizio un minorenne

Il comune di Milano cita in giudizio un minorenne. Il ragazzo è stato sorpreso il 24 giugno ad imbrattare i muri di uno stabile di Porta Romana. Dall’entrata in vigore della norma anti-writers, la pubblica amministrazione ha denunciato 51 graffitari

Il Comune di Milano ha deciso per la citazione in giudizio di un minerenne, che lo scorso 24 giugno ha scarabocchiato il muro di un centro ricreativo di Porta Romana. Le scritte, fatte dal giovane, hanno l’aggravante di essere offensive.

Il 17enne è stato colto in flagranza di reato dal nucleo Decoro Urbano della Polizia di Milano, grazie ad una segnalazione degli occupanti dello stabile imbrattato. Il ragazzo, in base all’ordinanza in vigore da qualche tempo, ha ricevuto una multa da 450 euro.

L’annuncio della decisione della pubblica amministrazione è stato dato da De Corato. In un anno e mezzo, ha sottolineato il vice sindaco, la polizia locale ha denunciato 51 graffitari. Sette invece sono state le cause penali intentate dal Comune contro alcuni di questi.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Graffiti, il Comune di Milano cita in giudizio un minorenne

MilanoToday è in caricamento