Milano Centro Via Carducci

Studenti ancora in piazza: scontri con la polizia in via dell'Orso

Il corteo degli studenti anche oggi sta sfilando per le vie del centro della città. Preso d'assalto lo studentato internazionale dell'Università Cattolica. Occupate temporaneamente le stazioni Garibaldi e Cadorna. Tentata irruzione a Palazzo Marino

Scontri tra la polizia e la testa del corteo degli studenti in via dell'Orso, angolo via Cusani, a Milano. Una trentina di manifestanti, deviando dal percorso verso il Castello Sforzesco, si sono diretti correndo in direzione di via dell'Orso inseguiti dagli agenti in assetto antisommossa.

Riaperte stazioni della metropolitana. Le stazioni Duomo e Cordusio sulla Linea 1, e Missori sulla Linea 3, che sono state chiuse al pubblico dalle 11.30 alle 12.50 a causa della manifestazione sono state riaperte. In tali stazioni i treni non hanno effettuato le fermate. Secondo quanto riferito dall'Atm, la chiusura è stata richiesta dalla Questura per motivi di ordine pubblico. Gli utenti, oltre ai disagi per il traffico e per i mezzi pubblici deviati in superficie, hanno così trovato sbarrati anche gli ingressi delle tre fermate.

L'assalto all'università. Lo studentato internazionale dell'università Cattolica di Milano, in via Carducci 30, è stato preso dall'assalto dal corteo di studenti che ormai da giorni sta sfilando per le vie del centro del capoluogo lombardo per protestare contro il decreto Gelmini, la cui approvazione alla Camera è prevista per oggi.

Gli studenti hanno lanciato uova e altri oggetti contro l'edificio. Tanti i cori che inneggiano alla scuola pubblica e contestano il finanziamento delle scuole private. Il corteo è poi ripartitio verso via De amicis.

Alcuni studenti hanno temporaneamente occupato le stazioni ferroviarie Garibaldi e Cadorna causando il ritardo dei treni. Ieri, invece, sono stati bersaglio dei manifestanti alcuni monumenti di Milano: il Duomo, Palazzo Marino, l'Arengario e Palazzo dove gli studenti si sono iontrufolati per esporre diversi striscioni.

Il video della protesta

Intorno alle 10,30 circa un blocco di giovani, composto da 300 ragazzi, avrebbe tentato di scavalcare le cancellate poste a protezione di Palazzo Marino via Santa Margherita per tentare di fare irruzione. I vigili hanno prontamente chiuso il cancello d'ingresso principale e la Polizia di Stato, che da questa mattina presidia Piazza della Scala, ha allontanato gli studenti. Nello stesso momento un gruppo di ragazzi, circa un centinaio, si è spostato in via Case Rotte, tentando l'irruzione dal cancello laterale automatico. I vigili li hanno convinti a non entrare. Tutto si è risolto in un quarto d'ora, senza cariche da parte degli agenti sul posto, ma con qualche fumogeno lanciato dagli studenti.

Il vicesindaco di Milano. “E' in atto un’escalation delle illegalità che non si sa dove possa condurre. Al momento il corteo ha percorso 2,7 km ma la destinazione è ignota. Ed è inaccettabile che si permettano percorsi senza itinerari definiti”, ha commentato Riccardo De Corato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studenti ancora in piazza: scontri con la polizia in via dell'Orso

MilanoToday è in caricamento