Milano Centro Sant'Ambrogio / Largo Fra Agostino Gemelli

Arsenio Lupin "di classe" ruba durante gli eventi mondani: arrestato

53enne, ex manager di successo, non voleva rinunciare al lusso e si era messo a rubare in occasioni mondane. Cellulari, computer, portafogli. Arrestato ieri appena dopo l'ennesimo furto

Non voleva rinunciare ad avere soldi in tasca, l'ex manager 53enne indagato ieri a piede libero dal commissariato Centro. Una vita in carriera, la sua, ma in declino. Da manager a 12mila euro al mese a dirigente Asl a tempo determinato (con stipendio di 2500 euro). Poi, quando il contratto con l'Asl è scaduto, è rimasto senza lavoro. Ma non voleva rinunciare alla "bella vita".

Così in un'agenda annotava meticolosamente gli appuntamenti mondani, i vernissage, i convegni e le conferenze. E in quelle occasioni rubava sempre qualcosa: un cellulare, un computer, un portafoglio. E annotava tutto sull'agenda. Poi alloggiava in alberghi di alto livello e pranzava in blasonati ristoranti. E quando non poteva più permetterseli, preferiva dormire nelle panchine e mangiare al fast-food. Fino al nuovo furto.

E' stato però scoperto dagli agenti a pochi metri dall'Università Cattolica, aveva appena rubato un telefono cellulare all'Auditorium San Carlo. Mentre gli agenti lo bloccavano, arrivava un sms con scritto: "Non mi serve il cellulare ma solo la rubrica". E così l'ex dirigente caduto in disgrazia ha dovuto ammettere anche altri furti, non solo nell'ateneo ma anche al Conservatorio e alla Camera di Commercio.

E' stato incastrato dai suoi movimenti sospetti nei pressi della Cattolica, infatti il personale dell'università lo aveva già "adocchiato" e segnalato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arsenio Lupin "di classe" ruba durante gli eventi mondani: arrestato

MilanoToday è in caricamento