menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Benetton in Duomo

Benetton in Duomo

Galleria e Duomo: arrivate le offerte per gli spazi di Leo Pizzo e Benetton

Ma Leo Pizzo ha presentato ricorso al Tar per chiedere il diritto di prelazione

Sono arrivate le offerte per due spazi che il Comune di Milano aveva messo a bando in Galleria e in Duomo. Si tratta dell'attuale gioielleria Leo Pizzo (in Galleria Vittorio Emanuele) e del negozio di Benetton sotto i portici sud della piazza. Il primo concessionario ha però promosso un ricorso al Tar, lamentando di non avere avuto una sorta di diritto di prelazione da Palazzo Marino.

Quanto allo spazio di Benetton, la casa veneta è stata l'unica a presentare un'offerta per lo spazio già occupato, di 1.758 metri quadri. Dovrà però pagare un affitto più alto: ha offerto infatti due milioni e 800 mila euro all'anno rispetto alla base d'asta di due milioni e 100 mila euro, comunque più del canone attuale.

Sono ben undici, invece, le offerte arrivate per lo spazio di Leo Pizzo, 73 metri quadrati e 116.800 mila euro di base d'asta. Qui, per ora, naturalmente non si conosce l'entità delle singole offerte, ma i nomi sì: oltre a Leo Pizzo (che - ripetiamo - ha comunque presentato ricorso per "ottenere" il diritto di prelazione), altre quattro gioiellerie: Damiani, Pasquale Bruni, Rebecca Gioielli e Sharra Pagano. Poi due marchi di borse e accessori (Gianni Chiarini e Longchamp), Del Vallino (argenteria), Nau (occhialeria) e Aurora Srl. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento