Milano CentroToday

Duomo, Esselunga adotta la Guglia della Madonnina a un anno dalla morte di Caprotti

Nell'ambito del progetto "Adotta una Guglia". Caprotti è scomparso il 30 settembre 2016

La Guglia Maggiore (foto Wikipedia)

La Guglia Maggiore del Duomo, quella che ospita la Madonnina, è stata adottata da Esselunga nell'ambito del progetto che si chiama proprio "adotta una Guglia", con cui la Veneranda Fabbrica raccoglie donazioni da parte di privati per sostenere la manutenzione e i restauri della Cattedrale.

La targa con cui viene sancita l'adozione cita, e non poteva essere altrimenti, lo storico fondatore e patron di Esselunga Bernardo Caprotti, scomparso il 30 settembre 2016, un anno fa. Di Caprotti è noto l'amore per l'arte e anche per Milano. Aveva per esempio contribuito economicamente al restauro del pavimento della chiesa di San Giuseppe, in via Verdi, quella che poi ha ospitato i funerali dell'imprenditore.

Ora la Veneranda Fabbrica (che ha ringraziato il gruppo Esselunga per il contributo) spera che questo possa servire da esempio per tanti che vorranno, anche loro, "adottare" una delle Guglie del Duomo. Che, in tutto, sono 135.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento