rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Duomo Duomo / Corso Vittorio Emanuele II

Sei borseggiatrici in azione da Zara in corso Vittorio Emanuele: inseguite e arrestate

Il portafogli è stato restituito alla proprietaria: all'interno c'erano tremila euro in contanti

Blitz pomeridiano di sei borseggiatrici presso il negozio Zara di corso Vittorio Emanuele, in pieno centro a Milano. Fortuna che gli addetti alla sicurezza dello store hanno capito tutto e dopo aver constatato il primo furto sono immediatamente intervenuti bloccando le sei ragazze.

Sul posto sono subito intervenuti i poliziotti del Commissariato Centro, che le hanno arrestate. Si tratta di giovani nomadi di origine francese e serba, 'residenti' nel campo nomadi di Baranzate. Le giovani - J.D. di 23 anni, K.D. di 27, J.D. di 18, K.S. di 26 anni, M.S. di 19 e O.D. di 20 - hanno puntato una cittadina serba di 20 anni che faceva acquisti nel negozio in compagnia della propria figlia.

Arrivate al primo piano, reparto donna, alcune hanno circondato la coppia creando confusione, così nel frattempo le altre hanno aperto la borsa della vittima, riuscendo a prendere il portafogli. Col il bottino in mano, poi, si sono chiuse all'interno di un camerino di prova, mentre tre delle giovani facevano il palo, probabilmente per svuotare il maltolto. A quel punto sono intervenuti gli addetti alla sicurezza: le ragazze hanno cercato di fuggire ma sono state bloccate prima che riuscissero ad abbandonare il negozio, fino all'arrivo della polizia.

Il portafogli, che all'interno aveva denaro in contanti per circa tremila euro e alcune carte di credito, è stato restituito alla proprietaria. Le arrestate - tre di loro erano già note alla polizia - sono finite in carcere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei borseggiatrici in azione da Zara in corso Vittorio Emanuele: inseguite e arrestate

MilanoToday è in caricamento