menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il giardino

Il giardino

Il nuovo splendido giardino nel retro di Palazzo Reale

"Prima c'era un parcheggio, ora un luogo dove poter rilassarsi nel verde", spiega l'assessore Del Corno

E' stato ufficialmente creato nelle ore scorse un piccolo giardino nel retro di Palazzo Reale, nel cuore di Milano. 

"Fino a poco tempo fa il retro di palazzo Reale era usato come parcheggio - spiega l'assessore comunale alla Cultura Filippo Del Corno -. Dopo alcune sperimentazioni e grazie alla collaborazione di Orticola, è diventato un piccolo e fresco giardino, dove i visitatori delle mostre e i cittadini si fermano su panchine all'ombra per riposare, leggere, conversare".

Com'è il nuovo giardino

Le caratteristiche dell’area strutturalmente priva di sottosuolo induce a progettare un giardino pensile. Il nuovo disegno si costituisce sulla falsariga di quelli precedenti, come il Viridarium di Orticola e il Giardino Futurista. Delle vasche metalliche in stile vecchia Milano contengono le piante. Il disegno di questo giardino progettato dall’architetto paesaggista Marco Bay per Orticola di Lombardia, è una sorta di scomposizione sulla base del giardino simmetrico all’italiana che una volta era presente nel cortile principale di Palazzo Reale. In questo modo si vengono a creare diversi ambienti, che invitano alla sosta, inseriti nel verde. Il giardino si estende anche sotto il portico con altri vasi e sedute, per valorizzarlo, offrendo una zona più protetta. Le vasche per contenere la terra dove cresceranno le piante sono in metallo verniciato color verde scuro, spiega in una nota l'associazione Orticola

L’alberatura principale scelta è il Platanus orientalis, coltivato a “ombrello”, caratteristica forma imposta alla pianta che permette un piacevole portamento, in questo caso limita l’impatto con l’architettura di Palazzo Reale e allo stesso tempo garantisce una piacevole ombra per la stagione estiva, data la posizione soleggiata. Il “sottobosco” presenta una sapiente mescolanza, già sperimentata nei giardini milanesi, che garantisce fioriture per tutto l’arco dell’anno. Le piante selezionate sono: Myrtus communis ’Tarentina’, Rosa x odorata mutabilis, Anemone japonica, Helleborus hybridus ’Black night’, Begonia grandis var. evansiana. La sosta nel giardino è garantita da una serie di arredi, mentre un impianto d’illuminazione originale valorizza lo spazio al tramonto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento