Martedì, 21 Settembre 2021
Duomo Duomo / Corso Vittorio Emanuele II

Milano, corso Vittorio Emanuele II, ladra borseggia una poliziotta e le finisce malissimo

La sua 'preda' era una poliziotta della Sesta Sezione della Squadra Mobile. La storia

Repertorio

Ha messo le mani dentro la borsetta della sua vittima, convinta che sarebbe riuscita a portare a termine il suo colpo. Un portafogli in più da saccheggiare, uno come tanti. Non aveva però calcolato che la sua 'preda' era una poliziotta della Sesta Sezione della Squadra Mobile di Milano - Criminalità diffusa - in servizio antiborseggio proprio in quel momento.

E' finita malissimo ad una ladra di origine bulgara arrestata nella serata di martedì, dopo le 20, all'interno del negozio Berska di corso Vittorio Emanuele II a Milano. Su di lei, una 29enne già nota alla giustizia per una lunga serie di reati predatori, si sono avventati l'agente stessa e un altro suo collega in borghese.

I due poliziotti - in turno dalle 14 - erano in giro proprio per prevenire il fenomeno molto diffuso nelle zone dello shopping milanese. E avevano già adocchiato che c'era qualcosa di sospetto nell'atteggiamento di quella che fino al momento del furto sembrava una normalissima cliente.

Con la straniera finita in manette c'era una complice che nella concitazione dell'arresto è riuscita a fuggire. La bulgara, già condannata per furto con destrezza, uso illecito di carte di credito e rapina impropria, vive a Pioltello (Milano) da tempo. Ora dovrà tornare di nuovo per un po' di tempo in carcere.

Nella giornata di mercoledì, gli agenti della polizia locale hanno messo le manette ad un albanese di 28 anni: l'uomo si aggirava per i negozi di corso Buenos Aires dai quali rubava abiti e merce in esposizione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, corso Vittorio Emanuele II, ladra borseggia una poliziotta e le finisce malissimo

MilanoToday è in caricamento