Sabato, 16 Ottobre 2021
Duomo

Galleria Vittorio Emanuele, arriva Moncler: è l'unica offerta per uno spazio all'asta

La commissione valuterà se i dettagli dell'offerta sono coerenti con i criteri del bando

Moncler è in procinto di aggiudicarsi uno spazio in Galleria Vittorio Emanuele, esattamente quello che attualmente è dell'Urban Center. Si tratta infatti dell'unica offerta pervenuta al Comune di Milano per il bando aperto appositamente e che si è chiuso martedì 27.

La commissione vaglierà l'offerta tecnica e quella economica. La prima per capire se i dettagli dell'offerta di Moncler corrispondono ai requisiti, la seconda per vedere se l'azienda italiana (fondata in Francia) ha offerto una cifra più alta della base d'asta (1,2 milioni di euro all'anno) per l'affitto di 748 metri quadrati, calcolata in base ai canoni medi comunicati dall'Agenzia Entrate.

Cracco in Galleria: cinque piani di lusso

Solo di recente, Yves Saint Laurent ha avuto un sostanziale via libera per l'aggiudicazione di un altro spazio (quello di Nara camicie) dopo che il Tar ha respinto i ricorsi di Moreschi e Luxottica che s'appigliavano al fatto che il bando chiedesse "preferibilmente" un marchio Made in Italy. Il Tar ha stabilito che l'avverbio non esclude un grande marchio straniero. 

L'incasso previsto nel 2018 dagli affitti della Galleria è di 34 milioni di euro, contro i 18 milioni incassati nel 2013 quando era già stata avviata un'opera di valorizzazione degli spazi, i 12 milioni del 2012 e addirittura appena 8 milioni nel 2007.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria Vittorio Emanuele, arriva Moncler: è l'unica offerta per uno spazio all'asta

MilanoToday è in caricamento