Mercoledì, 28 Luglio 2021
Duomo Duomo / Piazza della Scala

Piazza Scala, piace il giardino: potrebbe diventare permanente

L'entusiasmo di milanesi e turisti. La giunta: "Serve una gara pubblica e magari anche uno sponsor"

Melograni in piazza Scala (Instagram@Astropaola)

E' un successo il giardino allestito in piazza della Scala in occasione della Fashion Week e dei Green Carpet Awards, previsti per domenica in teatro. I milanesi e i turisti sembrano essersi già "affezionati" al verde dei melograni, dell'allloro, delle felci e del prato. L'allestimento è balzato nella "top ten" dei luoghi più fotografati e condivisi sui social network.

Le piante (2.850 siepi di alloro, 800 felci, 400 piante aromatiche oltre ai melograni) sono state donate al Comune di Milano dal "sistema moda" e sono destinate ad essere ripiantate in giardini e parchi di periferia. Ma molti sperano che invece piazza Scala rimanga così com'è adesso, verde appunto.

Piazza Scala, l'idea: renderla pedonale

Dalla giunta comunale il "nì": Cristina Tajani, che ha la delega alla moda, spiega che le zolle sono state fatte per durare qualche giorno e, soprattutto, se si decidesse di rendere permanentemente verde la piazza, occorrerebbe una gara pubblica. Ma lascia aperti spiragli e parla di un'occasione per stimolare il dibattito e la curiosità su come potrebbe essere il rettangolo in futuro, non più a pietre ma a giardino. In consiglio comunale, invece, il Movimento 5 Stelle e la consigliera Elisabetta Strada della Lista Sala vorrebbero che comunque il giardino venisse reso permanente.

Statua di Ricordi e panchine "a pentagramma"

Il sindaco Giuseppe Sala, dal suo canto, parla della riqualificazione della piazza nell'ambito di una riorganizzazione più generale di questa porzione di centro storico, compresa anche via Montenapoleone. L'idea, insomma, non dispiace nemmeno alla giunta, anche se occorrerebbero sponsorizzazioni private.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piazza Scala, piace il giardino: potrebbe diventare permanente

MilanoToday è in caricamento