menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Centro, l'allarme suona ma i proprietari pensano ai botti: casa svaligiata

Il furto è avvenuto la notte di Capodanno in via S. Maria alla Porta. I proprietari della casa si trovavano in vacanza. Hanno ricevuto un sms che li allertava ma hanno pensato che l'allarme si fosse attivato a causa dei petardi e non dei ladri. Centinaia di migliaia di euro il bottino

L'anno appena iniziato a Milano si apre con la messa a segno di un colpo da centinaia di milioni di euro. Alcuni ladri, nella notte a cavallo tra il 31 dicembre e l'1 gennaio, approfittando della confusione per i festeggiamenti di Capodanno, si sono intrufolati in un appartamento, in via S. Maria alla Porta, in pieno centro nel capoluogo lombardo e lo hanno svaligiato. Entrati dal cortile interno dello stabile intorno a mezzanotte, hanno aperto due cassaforti e hanno portato via molto oro e gioielli di pregio.

Anche i proprietari, in vacanza, sono stati ingannati dai festeggiamenti. La coppia di liberi professionisti, infatti, ha ricevuto il messaggino di allarme sul telefonino, ma hanno pensato che a farlo scattare fossero state le detonazioni dei fuochi artificiali e non i ladri. Ieri, rientrando hanno trovato la casa a soqquadro e hanno chiamato la polizia.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento