Milano Centro Duomo / Galleria Vittorio Emanuele II

Ladro "Pinocchio" arrestato da carabinieri con mantello e sciabola

I due militari lo hanno fermato mentre fuggiva a piedi in pieno centro. Finale con foto ricordo della vittima del borseggio insieme ai carabinieri in uniforme

Una coppia di carabinieri in uniforme di rappresentanza

Borseggio sventato nella zona di piazza del Duomo, nel pomeriggio di venerdì 12 febbraio.

Intorno alle quattro e mezza, un turista coreano di 39 anni è stato avvicinato da uno sconosciuto all'interno di un negozio di pelletteria in Galleria Vittorio Emanuele. Lo sconosciuto lo ha "alleggerito", come si dice in gergo, e s'è allontanato.

Il coreano però si è reso conto dell'accaduto e si è lanciato all'inseguimento del ladro, che è stato poi fermato da due carabinieri in servizio di rappresentanza con matello e sciabola.

Il malvivente è un algerino del 1990, di piccola statura e «con un naso "particolarmente" prominente», come testualmente scrivono i carabinieri di Milano in una nota. Si tratta di una persona già nota alle forze dell'ordine e sottoposta all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. E' stato arrestato, mentre il coreano - dopo avere ringraziato i militari che gli restituivano la refurtiva - non ha mancato di farsi scatare una "foto ricordo" con i due carabinieri in uniforme di rappresentanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro "Pinocchio" arrestato da carabinieri con mantello e sciabola

MilanoToday è in caricamento