Martedì, 15 Giugno 2021
Milano Centro Porta Ticinese / Piazza della Vetra

Aggredito e accoltellato per un panino, grave un 26enne

Non ha gradito le critiche al suo panino mosse da un giovane senegalese. Un italiano di 25 anni, titolare di un chiosco mobile, ha accoltellato la scorsa notte un suo coetaneo. Il senegalese è stato operato ed è fuori pericolo, mentre l’italiano è stato arrestato per tentato omicidio

Un senegalese di 26 anni è stato aggredito e accoltellato questa notte da un gestore di un chiosco mobile a Milano, perché non aveva gradito le critiche del giovane ai suoi panini.

Il folle gesto è avvenuto alle 4.40 della scorsa notte in Via Molino delle Armi. Il gestore della paninoteca itinerante si chiama Simone Lombardo e ha 25 anni.

Il giovane senegalese, Jerome, ha chiesto al suo coetaneo un panino. Una volta assaggiato quello appena preparatogli dal Lombardo, ha manifestato il suo disappunto per più di una volta.

All’ennesima critica, secondo quanto riferito dai testimoni alla polizia, il giovane italiano si sarebbe scagliato sul senegalese con un coltello da cucina e gridando “adesso ti faccio vedere io rompicoglioni”.

Il giovane straniero è stato colpito una volta sul petto, con tale forza che la lama per poco non penetrava il polmone. Il gestore del bar ha continuato a colpire, senza il coltello che nel frattempo si era spezzato in due, il coetaneo fino fino all’arrivo della polizia.

Jerome è stato portato d’urgenza al Politecnico e operato di urgenza: al momento non sembra in pericolo di vita. L’aggressore ha subito confessato il gesto ed è stato arrestato per tentato omicidio.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredito e accoltellato per un panino, grave un 26enne

MilanoToday è in caricamento