rotate-mobile
Milano Centro Brera / Via Croce Rossa

Finito il restauro del monumento a Sandro Pertini

Riaperto al pubblico il 18 febbraio in via Croce Rossa. Caputo (Pd, ex socialista): "Era vergognoso che la giunta Moratti ignorasse il monumento al partigiano e presidente Pertini"

Il monumento a Sandro Pertini è stato restaurato. Nella giornata di lunedì 18 febbraio è stato riaperto al pubblico. L'opera venne realizzata nel 1990 su progetto di Aldo Rossi nell'area pedonale di via Croce Rossa, presso l'incrocio con via Montenapoleone e via Manzoni. La fontana era ormai ferma da cinque anni e il suo impianto è stato rinnovato. Tutto il monumento è stato poi pulito, le sigillature sono state consolidate e gli elementi architettonici sono stati ripatinati con una pellicola antigraffiti e un protettivo a base di cere microcristalline sulle superfici in lega di rame.

L'opera è realizzata in calcestruzzo armato e rivestita con marmo di Candoglia, lo stesso del Duomo di Milano. "La giunta Moratti aveva tenuto nell'incuria più assoluta il monumento dedicato al presidente Pertini e addirittura aveva minacciato di spostarlo in altro luogo", ha commentato Roberto Caputo, un passato nel Partito socialista e - dopo un periodo in Forza Italia - ora esponente del Pd in consiglio provinciale. "Era vergognoso - ha concluso - che Milano, medaglia d'oro della Residenza, non celebrasse il partigiano, il socialista, il presidente Pertini".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finito il restauro del monumento a Sandro Pertini

MilanoToday è in caricamento