Milano Centro Castello / Via San Giovanni sul Muro

Si prende multa "ingiusta", e il prefetto fa ricorso a sè stesso

Curiosa vicenda accaduta al prefetto milanese Lombardi. Dopo aver presa una multa "ingiusta" - "Ho dovuto parcheggiare la macchina nello spazio disabili per un guasto" - si fa "autoricorso", chiedendo l'annullamento del verbale

Il prefetto che fa ricorso al prefetto. Potrebbe essere riassunta così, infatti, la vicenda che, secondo un'anticipazione del prossimo numero di Quattroruote ripresa dal Corsera, ha coinvolto una delle due più alte cariche cittadine, il prefetto Gian Valerio Lombardi.

A quanto riportato da Quattroruote, il prefetto avrebbe lo scorso ottobre preso una multa per sosta non autorizzata in uno spazio per disabili, nella centralissima via San Giovanni sul Muro. Verbale non applicabile, secondo Lombardi, poichè si era dovuto fermare "a causa di un guasto meccanico". La macchina non poteva più andare avanti. Il prefetto, così, come ogni guidatore diligente, aveva liberato la carreggiata "infilando" l'auto nel primo spazio disponibile.

Ma la vettura ferma nelle righe per disabili senza il pass non era sfuggita a un solerte vigile, che lo multava. Con conseguente decurazione di 2 punti. Vistasi arrivare a casa la contravvenzione, Lombardi non ha potuto, secondo il periodico diretto da Carlo Cavicchi, che farsi ricorso "da solo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si prende multa "ingiusta", e il prefetto fa ricorso a sè stesso

MilanoToday è in caricamento