rotate-mobile
Milano Centro

Brera, Cenacolo e gli altri: lunedì di chiusura "sacra", anche il 25 Aprile

Turisti senza la possibilità di visitare le maggiori "perle" di Milano, nonostante il weekend lungo. Un'occasione sprecata

Come possiamo attirare turismo "di massa", o almeno "per grandi numeri", se poi il 25 aprile teniamo chiusi i nostri gioielli? D'accordo, per l'Italia è festa nazionale, e delle più importanti. Ma come si può spiegare a un turista che viene a Milano proprio in questi giorni - e magari non avrà occasione di tornarci presto - che, siccome è festa nazionale, i musei non glieli facciamo vedere? 

Cenacolo e Pinacoteca di Brera sono chiusi ogni lunedì. Già questo sarebbe un "vulnus" da rimediare al più presto, in un modo o nell'altro. Ma non ci si aspetta che lunedì 25 aprile potessero tenere chiuso. E invece è esattamente quello che è successo. Stesso destino per le collezioni del Castello Sforzesco, il luogo più visitato di Milano dopo il Duomo, Pietà Rondanini compresa: inaccessibile. E anche i musei civici dell'Acquario e di Storia Naturale hanno seguito la "tradizione" della chiusura al lunedì.

Milano, a place to be: lo slogan è accattivante, non c'è che dire. Ma se poi non si è in grado (vuoi per motivi economici, vuoi per ragioni sindacali, vuoi per qualunque altra scusa) di concretizzare lo slogan offrendo ai turisti un ventaglio di opportunità il più completo possibile; se non si sfrutta ogni occasione per mostrare i propri incontestabili gioielli al mondo; se non si è capaci di superare il problema delle feste e dei riposi settimanali per attività che, di riposo, non dovrebbero averlo, garantendo (ci mancherebbe) il turn over per i lavoratori, allora la città rischia davvero di ritornare tra le tante che hanno un potenziale (enorme), ma non lo sanno usare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brera, Cenacolo e gli altri: lunedì di chiusura "sacra", anche il 25 Aprile

MilanoToday è in caricamento