Mercoledì, 16 Giugno 2021
Milano Centro Sempione / Piazza Sempione

Arco della Pace: i locali propongono di ritardare la Ztl

L'idea per attirare clientela anche nei mesi invernali. Ma i residenti sono contrari

Giovani all'Arco della Pace

I pubblici esercizi dell'Epam hanno avanzato proposte di modifica delle regole di circolazione nella zona dell'Arco della Pace, e le hanno formalizzate al comune di Milano. Obiettivo, regolare la "movida", che nella zona dell'Arco vede uno dei punti nevralgici a Mialno, in vista soprattutto della prossima estate.

La prima proposta è quella di vietare le auto dei non residenti da mezzanotte e non più dalle 22, almeno da ottobre a marzo. Il limite è in vigore dal 2010. Una zona a traffico limitato giudicata troppo penalizzante soprattutto nei mesi invernali, quando si è meno invogliati a parcheggiare lontano e accedere all'area dei locali facendo quattro passi. 

La seconda proposta è invece una "rinuncia": il ritiro dei plateatici a mezzanotte anziché all'una e mezza del mattino, sempre nei mesi invernali. Le due idee, combinate insieme, otterrebbero anche l'effetto di "anticipare" di qualche ora la movida. Del resto, d'inverno i locali dell'Arco della Pace si svuotano prima. Infine, gli esercenti propongono di istituire gli "steward" nei fine settimana estivi.

Del resto l'Arco della Pace - pur restando un'importante snodo di movida - ha diminuito la sua importanza di pari passo con le nuove zone emergenti, quella della Darsena e quella di piazza Gae Aulenti: rivedere le regole potrebbe essere determinante per stabilizzare comunque il successo. I residenti, però, non vedono di buon occhio l'anticipo invernale della ztl, temendo di tornare "all'invasione" e al caos.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arco della Pace: i locali propongono di ritardare la Ztl

MilanoToday è in caricamento