Milano Centro Duomo / Piazza del Duomo

Palme in Duomo: dopo i vandali, lasciati peluche di scimmia e banana

Ancora proteste contro i nuovi giardinetti pensati da Starbucks

Davanti alle palme (foto Sabina Rivalta Dall'Aglio)

Mentre le autorità stanno cercando di capire come e chi abbia vandalizzato (dalle immagini a circuito chiuso è stato filmato un gruppetto di ragazzini), incendiandole, tre palme in piazza Duomo domenica notte, proseguono le proteste, più o meno ironiche, per i giardinetti voluti da Starbucks. 

Davanti alle aiuole, domenica pomeriggio, sono stati lasciati dei peluche di una banana e di una scimmia. Proprio un corteo di Casa Pound, nella notte, aveva criticato l'"africanizzazione" del Duomo. 

Per quanto riguarda i vandali, "stanotte qualcuno ha cercato di bruciare alcune palme danneggiandone in particolare una. É un gesto vile e le forze dell'ordine sono al lavoro per individuare i responsabili. Gli imbecilli però perdono sempre e l'effetto sarà che i milanesi ci si affezioneranno ancora di più. Nel frattempo il via vai continuo di turisti, curiosi che fotografano le palme non si interrompe", sottolinea Pier Maran, assessore comunale all'Urbanistica e al Verde.

Dello stesso tenore il commento di Riccardo De Corato, capogruppo Fdi-An in Regione, che chiede però la rimozione degli arbusti: "Il gesto dei vandali di questa notte in piazza Duomo è duramente da condannare, senza se e senza distinguo, e dimostra purtroppo che la madre dei cretini è incinta e continua a filiare. Ciò detto, da parte di chi come noi ha duramente osteggiato la scelta di piantare palme e banani nel cuore della città rimane ferma una richiesta: togliamo e rimuoviamo quelle piante, e facciamolo nel minor tempo possibile. Palme e banani, difatti, rappresentano un autentico schiaffo a Milano e ai milanesi. Cosa che, ovviamente, non implica in alcun modo la giustificazione di chi incendia e deturpa in offesa al decoro urbano". 

Si tratta di palme particolarmente resistenti ai climi freddi, introdotte in Europa agli inizi dell'Ottocento. Originarie dell'Asia, possono resistere anche fino a -8 gradi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palme in Duomo: dopo i vandali, lasciati peluche di scimmia e banana

MilanoToday è in caricamento