Venerdì, 25 Giugno 2021
Milano Centro Monforte / Via Borgogna

Via Borgogna, sul parcheggio il Consiglio di Stato è con i residenti

L'udienza verso fine giugno ma i magistrati amministrativi hanno confermato che il comune avrebbe dovuto consultare i cittadini

Il cantiere (foto www.Urbanfile.org)

Il Consiglio di Stato dà ragione ai residenti di via Borgogna per quanto riguarda il parcheggio sotterraneo e invita comune e abitanti a trovare un accordo. Se ne saprà di più il 23 giugno, giorno in cui si terrà l'udienza di merito, ma il comune di Milano replica che non vi sarà sospensione dei lavori. Il Consiglio di Stato ha ravvisato che i cittadini non sono stati consultati nell'iter previsto per la realizzazione del parcheggio stesso. 

Expo Borgogna Parking, dall'altro lato della barricata, attende che il comune decida che cosa fare. Ma è pronta a rivolgersi alla magistratura contabile contro Palazzo Marino nel caso in cui vengano bloccati i lavori, pur ammettendo che, se venissero portati avanti, un eventuale "danno" aumenterebbe. Insomma, il da farsi non è ancora chiaro.

Il parcheggio di via Borgogna è uno dei pochi che l'amministrazione di Giuliano Pisapia ha confermato rispetto al famoso "piano parcheggi" dell'ex sindaco Gabriele Albertini, che ha governato Milano dal 1997 al 2006. Nel frattempo però è stato "tagliato": da 470 posti auto (di cui 333 pubblici) a 328 posti auto (di cui 90 pubblici). Il costo di un posto auto coperto è fissato in 90 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Borgogna, sul parcheggio il Consiglio di Stato è con i residenti

MilanoToday è in caricamento