Milano Centro Porta Romana / Via Alfonso Lamarmora

Tre colpi in meno di due ore: rapinatore seriale di farmacie incastrato dagli "occhi azzurri"

Le telecamere hanno aiutato a capire gli abiti indossati e la direzione di fuga. I dettagli

Repertorio

Tre colpi in poco più di un'ora. Tutti col volto travisato e senza armi. Era stato un pomeriggio di rapine, quello di lunedì 9 aprile, per tre farmacie in centro a Milano. Dalle 17 alle 18.45, un uomo di 47 anni - già noto alle forze dell'ordine e con 10 anni di galera sulle spalle - ha colpito tre volte fingendo di essere armato e facendosi consegnare complessivamente circa duemila euro.

Ad arrestarlo ci hanno pensato gli uomini del Nucleo operativo della Compagnia Milano Duomo. I militari lo hanno fermato il 16 aprile, nel boschetto di Rogoredo. Nel suo passato criminale ci sono molte rapine, ma anche furti: tutti a partire dal '97. Colpiva soprattutto farmacie dove le dipendenti erano donne, sicuro di intimidirle con maggiore facilità. 

Video: il rapinatore in azione

Ad incastrarlo, secondo il racconto dei militari, sono state le descrizioni delle vittime e le immagini delle telecamere. "Occhi azzurri, naso pronunciato, carnagione chiara e volto scavato", era questo l'identikit fornito dalle farmaciste.

Ha colpito nell'ordine una farmacia in via Larga, una in via Pompeo Litta e l'ultima in via Lamarmora. Il bottino del primo colpo era stato di mille euro. L'uomo -era entrato nel locale e con nonchalance si era fatto consegnare l'incasso dal farmacista. Stesso modus operandi anche nella seconda e nella terza farmacia.

Le telecamere hanno aiutato a capire gli abiti indossati e la direzione di fuga. Prendeva la metro per fuggire. A Crocetta prende la linea gialla. Gli occhi elettronici e il badge dell'abbonamento lo incastrano. Scende a Rogodero. Perché effettivamente si tratta di un assuntore di droga. Là si toglie scaldacollo e cappuccio. 

Il giorno dell'arresto viene fermato all'interno del boschetto, stava uscendo. In casa, in zona Adriano, aveva gli abiti usati per fare le rapine. E' probabile che abbia commesso altri colpi. Addosso aveva pure una siringa e dell'hashish.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre colpi in meno di due ore: rapinatore seriale di farmacie incastrato dagli "occhi azzurri"

MilanoToday è in caricamento