menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Galleria Vittorio Emanuele

La Galleria Vittorio Emanuele

Galleria Vittorio Emanuele, parte il restauro: pagato anche dalle griffes

Versace e Prada contribuiranno alla pulizia generale per circa 3 milioni. I lavori da gennaio 2014

A gennaio inizia il restauro della galleria Vittorio Emanuele. Anche grazie ai soldi delle griffe che stanno per entrare nell'Ottagono, ovvero Versace (che aprirà al posto di Bernasconi) e Prada (che si allarga prendendo parte degli spazi di Ricordi al primo piano). La giunta di Milano ha consentito a metà dicembre alle due note case d'alta moda di accedere agli spazi, con un sensibile ritocco all'insù dei canoni di affitto.

La prima fase riguarda il consolidamento dei plafoni dei due portici di piazza del Duomo. Ma non solo: a partire da gennaio verranno restaurate la facciata di via Pellico e i locali sopra il Camparino. Previsto anche il rifacimento delle scale di via Pellico 6. Per ridurre al minimo i disagi, come riferisce il Corriere sarà posizionata una piattaforma in grado di far lavorare gli operai a sei metri da terra e si opererà anche di notte, in modo da far restare fruibile la galleria. Il tutto con il milione e mezzo di euro stanziato dal comune e inizialmente previsto per la pulizia, di cui si occuperanno appunto Prada e Versace.

Le due griffe spenderanno qualcosa come tre milioni per la pulizia generale, a partire da marzo. Contemporaneamente verranno consolidate tutte le facciate della galleria, compreso l'arco di ingresso di piazza del Duomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento