menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I resti (foto Milano da Vedere)

I resti (foto Milano da Vedere)

Sono del Trecento i resti antichi trovati in piazza del Duomo

Per ora visibili a tutti, due vie alternative per il teleriscaldamento

Saranno ricoperti i resti trovati per caso in piazza del Duomo durante i lavori del teleriscaldamento. E' stato intanto appurato che risalgono al '300. Sono manufatti dell'antica Fabbrica del Duomo: secondo gli esperti si tratta del ripostiglio degli attrezzi per chi lavorava alla costruzione della Cattedrale, poi abbattuto nell'800. Sono stati anche trovati i resti dell'antico cunicolo tra il Duomo e l'Arcivescovado, dismesso sempre nell'800.

"I resti verranno messi in sicurezza, protetti e coperti", ha spiegato l'assessore ai lavori pubblici Carmela Rozza aggiungendo che "l'uso della piazza, anche da parte di mezzi pesanti e del cantiere del Duomo, non permette di fare altrimenti". Modifiche invece ai lavori del teleriscaldamento, con due ipotesi: la prima è quella di collocare i tubi (più piccoli) a un livello più superficiale, sopra i resti; la seconda è invece quella di collocare i tubi sotto i marciapiedi, ma prima bisogna verificarne la fattibilità.

Se si sceglie la prima ipotesi, si potranno chiudere i lavori entro il 15 ottobre, quando inizierà un summit di tre giorni tra capi di Stato di Paesi europei e asiatici. Con la seconda ipotesi, invece, i lavori dovranno per forza iniziare dopo il summit. Nel frattempo i ritrovamenti resterebbero visibili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento