Milano Centro

Abusarono di due trans in cella, a giudizio due agenti penitenziari

I fatti risalgono al 2008 e 2009. Ieri chiuse le indagini, per i due agenti della polizia penitenziaria è stato chiesto il rinvio a giudizio. Le accuse: violenza sessuale aggravata e concussione

Pretese un rapporto sessuale da un trans in carcere dopo averlo convocato nel suo ufficio. Così un agente della polizia penitenziaria, all'epoca dei fatti in servizio a San Vittore, è stato rinviato a giudizio con l'accusa di violenza sessuale aggravata e concussione. Stessa sorte anche ad un collega,  di cui non è stata resa nota l'età, macchiatosi secondo l'accusa degli stessi reati mentre era in servizio a San Vittore e poi a Bollate. I due transessuali vittime degli abusi, nelle scorse settimane, avevano confermato le loro dichiarazioni di denuncia davanti al gip di Milano. I fatti sono avvenuti fra il luglio 2008 e il settembre 2009.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusarono di due trans in cella, a giudizio due agenti penitenziari

MilanoToday è in caricamento