Lunedì, 15 Luglio 2024
Milano Centro Duomo / Piazza del Duomo

Galleria Milano, l'hotel extra lusso ancora moroso. Il Comune: "Manca metà 2017"

Già nel 2016 erano stati dilazionati i pagamenti del Seven Stars

Uno degli hotel più lussuosi di Milano, il Seven Stars in Galleria, è ancora moroso.

E' lo stesso Palazzo Marino ad annunciarlo, in risposta a un’interrogazione sulla Galleria presentata lo scorso 21 dicembre dal consigliere comunale di Forza Italia Fabrizio De Pasquale, che nel documento chiede all’assessore al Demanio e al Bilancio Roberto Tasca "se corrisponde al vero che l’hotel Seven Stars, anch’esso titolare di un contratto di affitto in Galleria, è in forte morosità anche per l’anno 2017". Già nel 2016 si era verificata una situazione simile. E si perdura nel 2017.

La risposta di Tasca, datata 25 gennaio, è la seguente: "La società Seven Stars Italia srl ha rateizzato l’importo della morosità relativa a parte del 2016 e sta pagando regolarmente le relative rate. Quanto all’annualità 2017, la società ha pagato tutto il primo trimestre e parte del secondo trimestre. È già stata attività la procedura per il recupero degli importi ancora dovuti per tale annualità, mediante invio degli avvisi di pagamento".

Il canone annuo del Seven Stars ammonta a 3,5 milioni di euro. L’hotel ha versato nelle casse di Palazzo Marino meno della metà di quanto dovuto nel 2017, quindi il debito nei confronti dell’amministrazione comunale si avvicina ai due milioni di euro.

Riporta Massimiliano Mingoia su Il Giorno

De Pasquale, letta la risposta di Tasca, commenta: «Perché il Comune considera la regola che l’hotel Seven Stars che è il più grande inquilino della Galleria paghi in ritardo? Gli si è concessa la rateizzazione degli arretrati 2016 e adesso sono morosi per mezzo 2017. Perché il Comune cerca di sbarazzarsi dei piccoli esercizi che pagano puntuali i ricorrendo anche al Consiglio di Stato e poi è cosi distratto con i grandi “morosi’’?». Sì, perché non c’è solo il nodo Seven Stars. Nell’altra parte dell’interrogazione, De Pasquale chiede conto a Tasca delle diverse linee adottate dal Comune negli ultimi anni per rinnovare le concessioni degli spazi in Galleria. E l’assessore motiva le scelte dell’amministrazione caso per caso, da Autogrill a Bocca e Rizzoli fino al Seven Stars. La vicenda che ha fatto più discutere negli ultimi mesi, però, è quella del mancato rinnovo dell’affitto ai ristoranti La Locanda del Gatto Rosso e Il Salotto e del bando di gara per assegnare quegli spazi in Galleria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria Milano, l'hotel extra lusso ancora moroso. Il Comune: "Manca metà 2017"
MilanoToday è in caricamento