rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Milano Centro Duomo / Piazza della Scala

In piazza contro gli sgomberi rom: “E' una vergogna”

Un centinaio di persone di sindacati e associazioni di volontariato si sono riunite ieri sera in piazza Scala per protestare contro gli sgomberi rom della Giunta Moratti: “I vostri sgomberi uccidono”

“I vostri sgomberi uccidono, vogliamo una casa”. E' lo slogan su uno striscione che è stato appeso alla statua di Leonardo Da Vinci davanti a Palazzo Marino, ieri sera. In piazza Scala si sono infatti riunite un centinaio di persone appartenenti a diverse associazioni di volontariato e ai sindacati, per protestare contro la politica di sgomberi messa in atto dalla Giunta Moratti.

Cgil, Opera Nomadi, Naga, Fedarazione rom e Sinti Insieme, Arci Milano, Associazione Aven Amentza hanno chiesto uno stop negli sfratti ai rom. Fra i manifestanti c'era anche l'ex terrorista Sergio Segio e alcuni degli inquilini di via Feltrinelli, 16 interessata ieri dall'ennesimo sgombero. Il palazzo è noto anche come “White house” per la cospicua presenza di amianto.

Al grido di "vergogna, vergogna", hanno lanciato numerose invettive contro il sindaco di Milano Letizia Moratti e l'amministrazione, considerati per la loro politica degli sgomberi i responsabili morali della morte del piccolo Emil. “Il Comune deve smetterla con la politica degli sgomberi - ha affermato Corrado Mandreoli (Cgil) - e avviare un progetto serio di accompagnamento al lavoro e alla casa anche per le popolazioni nomadi”.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piazza contro gli sgomberi rom: “E' una vergogna”

MilanoToday è in caricamento