Martedì, 15 Giugno 2021
Milano Centro Duomo / piazza Duomo

Torre di luce in piazza Duomo? Ancora un no della Soprintendenza

L'istallazione, alta 30 metri, doveva essere posizionata in piazza Duomo ma oggi la Soprintendenza ha bocciato il secondo progetto presentato dall'assessore Cadeo. Il Soprintendente: "L'elemento principale deve essere l'albero di Natale". Cadeo: "E' un vero sopruso"

Le istallazioni natalizie in Piazza Duomo continuano a far discutere. Dopo l'albero firmato Tiffany che ha scatenato le polemiche della Curia e non solo, alla fine approvato dal sindaco di Milano Letizia Moratti, è la volta della torre di Luce.

L’installazione multicolore alta 30 metri, firmata da Luca Trazzi, selezionata tra i progetti del festival internazionale della luce Led, e sponsorizzata da Audi doveva essere esposta dal 4 dicembre al 10 gennaio in piazza Duomo, periodo in cui si svolgerà la seconda edizione del Led Light Exhibition. Oggi però è arrivato il secondo no della Sovrintendenza. L'assessore all’Arredo urbano Maurizio Cadeo: "È un atto di vero sopruso".

Nei giorni scorsi tra il Comune e la Sovrintendenza si è aperto uno scontro accesissimo sul tema. La Soprintendenza ha bocciato una prima volta il progetto poiché secondo il Soprintendente per i Beni architettonici della Lombardia Alberto Artioli, la torre è troppo alta e "l’elemento principale della piazza dovrebbe essere l’albero di Natale".

Per niente d'accordo l'assessore Cadeo che pensa ai 600mila euro, utilizzabili per altre iniziative, che l'istallazione porterebbe nelle casse del Comune.
Per convincere la Sovraintendenza a rivedere la sua posizione il Comune ha presentato un nuovo progetto della torre: più bassa e più defilata (collocata ora all’angolo con via Mazzini).  Ma a quanto pare questo non è bastato per far cambiare idea al Soprintendente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torre di luce in piazza Duomo? Ancora un no della Soprintendenza

MilanoToday è in caricamento