Milano Centro Duomo / Piazza del Duomo

Guerre tra gang di latinos: fermati due salvadoregni per tentato omicidio

Fermo, da parte della mobile, per due cittadini del Salvador, considerati il numero uno e il suo braccio destro della gang latinoamericana 'MS13'. I due sono indiziati di tentato omicidio e di rapina

Fermo, da parte della squadra mobile di Milano, per due cittadini del Salvador, considerati il numero uno e il suo braccio destro della gang latinoamericana 'MS13'. I due sono indiziati di tentato omicidio e di rapina in seguito a due aggressioni compiute ai danni di un cittadino dell'Ecuador e di un cittadino peruviano, lo scorso 9 gennaio e lo scorso 11 febbraio.

Nel dettaglio, gli uomini della Polizia hanno fermato Geovanny Elmer C. A., detto 'Demente', 19 anni, irregolarmente in Italia e con precedenti, anagraficamente residente a Trecate (Novara) ma sostanzialmente senza fissa dimora, e Yosue Melvin U. F., detto 'Loco 13', 34 anni, irregolarmente in Italia e anch'egli con precedenti. Urbina, considerato al vertice della banda 'MS13', è indiziato per il tentato omicidio di un ventenne peruviano, aggredito in piazza Pompeo Castelli, l'11 febbraio scorso.

Il giovane (componente della banda dei 'Chicago') che si trovava in piazza Castello insieme ad alcuni amici, era stato raggiunto da una coltellata all'addome vibrata, presumibilmente, da U. Lo stesso U. era giunto sul luogo insieme ad un gruppo di sette persone, scese da due automobili. C. A., considerato il braccio destro di U., era stato invece il protagonista dell'accoltellamento al torace di un cittadino dell'Ecuador di 19 anni, aggredito, lo scorso 9 gennaio, mentre si trovava con la fidanzata sulla banchina della fermata della metropolitana di Piazza Duomo.

Il giovane sarebbe stato colpito, a suo dire, a causa delle offese rivolte agli 'MS13' su Facebook da un suo amico. Portato via il telefonino della vittima, C. A., oltre che per tentato omicidio è indiziato anche per rapina. I due salvadoreni, sono stati fermati in seguito ad una lite condominiale con degli italiani, scoppiata, lo scorso 25 febbraio, in uno stabile di via Ricciarelli. Trovati nello stesso appartamento, i due sono stati condotti in Questura e, lì, identificati dagli uomini della squadra mobile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerre tra gang di latinos: fermati due salvadoregni per tentato omicidio

MilanoToday è in caricamento