Domenica, 13 Giugno 2021
Milano Centro Via Meravigli

Marchesi-Prada, spunta il presunto mediatore: "Voglio la mia parte"

Si tratta di un ex banchiere che - sondata la disponibilità del proprietario a vendere - inviò una proposta d'acquisto a Prada. Ma Angelo Marchesi smentisce: "Mai conferito un mandato di mediazione a nessuno"

La pasticceria Marchesi

Coda giudiziaria per la compravendita della storica pasticceria Marchesi a Prada. L'ex proprietario, Angelo Marchesi, è stato chiamato in giudizio da un ex banchiere e ora consulente, Emilio Ghezzi, che rivendica di avere avuto un ruolo di mediazione e vuole ottenere il corrispettivo, come riporta il Corriere. Secondo Ghezzi, è stato proprio lui ad "avvicinare" Prada (che aveva appena perso la partita per acquistare un'altra grande pasticceria, Cova) dopo che Angelo Marchesi gli aveva confidato la disponibilità a cedere il suo "gioiello" a fronte di una generosa offerta.

Ghezzi, in pratica, avrebbe inviato a Prada una proposta d'acquisto per il tramite di Mario Boselli, già presidente della Camera della Moda, che ha confermato. Poi a Ghezzi non è arrivata più alcuna notizia. E gli avvocati di Angelo Marchesi ribattono che la trattativa è stata condotta dall'inizio alla fine tra le parti, con rapporti diretti e senza che sia mai stato conferito alcun mandato di mediazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marchesi-Prada, spunta il presunto mediatore: "Voglio la mia parte"

MilanoToday è in caricamento