Giovedì, 13 Maggio 2021
Milano Centro Castello / Piazza Castello

Turismo a Milano: se le guide sono attori teatrali

Un nuovo modo di accompagnare i turisti alla scoperta della città

Un momento della visita teatralizzata (Brambilla/MilanoToday)

Il polmone verde di Milano, il parco Sempione, non è solo una delle tante attrattive per turisti e milanesi, ma è anche la casa di molti fantasmi del passato. Sabato 18 ottobre alcuni di questi “spaventosi” inquilini si sono mostrati a un gruppo di persone e gli hanno raccontato la storia del parco e della loro vita.

Stiamo parlando di Bona di Savoia, del suo odiatissimo cognato, Ludovico il Moro, della Dama Velata, di Alvisio, la sua povera vittima, e di molti altri personaggi che grazie a un DramaTour hanno attirato l’attenzione di turisti e curiosi per circa due ore.

I DramaTours, chiamati anche visite teatralizzate, sono vere e proprie visite guidate in cui la classica guida turistica è sostituita da attori professionisti che raccontano la storia del proprio personaggio insieme a quella della città. Ogni visita è cucita su un luogo specifico perché i personaggi che andranno in scena sono tutti legati per nascita, vita o morte, al luogo in cui ci si trova in quel preciso momento.

«Crediamo che tramite il teatro si possano veicolare le stesse informazioni date da una guida turistica, ma in modo più innovativo e ricreativo», ha spiegato Valentina, socia fondatrice di Dramatrà, neonata associazione culturale che ha organizzato l’evento di sabato 18 ottobre e il cui obiettivo è quello di far conoscere la città di Milano da un altro punto di vista.

«Dramatrà è nata il 27 gennaio 2014 dall'idea di cinque ragazzi tutti nati tra l'87 e l'89. Il perché è semplice: ci eravamo stufati di sentirci dire che Milano è brutta, è grigia e triste – ha proseguito -. La nostra idea di Milano è molto diversa, siamo sicuri che sia una città ricca di grandi tesori nascosti. Il nostro obiettivo è quello di portare le persone a conoscere questi tesori. Vogliamo risvegliare la loro curiosità, e quale modo migliore se non attraverso il teatro?».

Milano, la Milano dei ragazzi di Dramatrà, infatti non ha nulla da invidiare agli altri capoluoghi e alle altre città d'arte, dove la bellezza è sotto gli occhi di tutti, alla luce del sole; a Milano bisogna andarla a cercare e loro la cercano attraverso il teatro. «Bisogna superare i cancelli, addentrarsi nei chiostri, entrare nei parchi e nei palazzi, perdersi nel labirinto di vie e viali che compongono l'immenso puzzle che è Milano – ha concluso Valentina -. Ogni quartiere, ogni palazzo, ogni angolo di Milano nasconde tradizioni, leggende, personaggi dimenticati che le visite teatralizzate riportano in vita, sotto gli occhi del pubblico. La storia rivive davanti ai nostri occhi, la città è in scena».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo a Milano: se le guide sono attori teatrali

MilanoToday è in caricamento